Ricerca nella pagina:
 
UniversitÓ del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
UniversitÓ del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Anonimo

(? - ?)

Raxunamentu di l’abbati Moises e di lu beatu Germanu supra la virtuti di la discretioni

di Ferdinando Raffaele

Notizie generali

Rimaneggiamento di:
Giovanni Cassiano, Collationes Sanctorum Patrum XXIV (latino)

Lingua/Dialetto: siciliano
Tipologia testuale: prosa
Genere: letteratura religiosa: trattatistica


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (1)
1. San Martino delle Scale, Biblioteca dell'Abbazia, I A 3 = San Martino delle Scale I A 3

Indice della scheda


Storia della tradizione
L'opera è tràdita da un unico codice, il ms. San Martino delle Scale I A 3. Tale testimone appare molto vicino all'originale, del quale potrebbe forse rappresentare la bella copia. Modello del Raxunamentu è il testo di un incunabolo oggi custodito presso la Biblioteca Centrale della Regione Siciliana di Palermo (la cui segnatura è 215, Joannes Cassianus, De Institutis Coenobiorum. Collationes Sanctorum Patrum, Basilea, Johann Amerbach, 1497; cfr. IGI 2547), già in possesso dall’abbazia di San Martino delle Scale. La tradizione latina delle Conlationes è molto ampia e manca fino ad oggi un censimento completo dei testimoni; lo studio di Petschenig 1888, infatti, considera solo codices vetustissimi, ossia i testimoni anteriori al sec. XI. Tuttavia, tra i vari testimoni descritti da Petschenig si segnala il ms. 574 della Stiftsbibliothek di San Gallo poiché da esso, o comunque da un testo molto prossimo, dipendono, direttamente o indirettamente, sia l’edizione Amerbach 1497, sia tutte le altre pubblicate fino alla metà del sec. XVI. L’autore del Raxunamentu ha inoltre tenuto sporadicamente conto anche di una copia del testo latino diversa da X, riconducibile alla famiglia di testimoni il cui rappresentante più autorevole è il ms. Vaticano 5766 (cfr. Raffaele 1998). Esistono, peraltro, numerosi volgarizzamenti delle Conlationes di Cassiano in area linguistica romanza, e specificamente in toscano, francese, castigliano e catalano.

Indice della scheda


Bibliografia

Indice della scheda