Ricerca nella pagina:
 
Università del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
Università del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Accurso da Cremona

(Messina [Italia] ?, sec. XIII - 1337 post) [Dati tratti da Bruni 1980, pp. 202-210]

Valeriu Maximu translatatu in vulgar missinisi

di Caterina Garozzo

Notizie generali

Volgarizzamento di:
Valerio Massimo, Factorum et dictorum memorabilium libri IX (latino)

Datazione: sec. XIV prima metà
Lingua/Dialetto: siciliano
Tipologia testuale: prosa
Genere: letteratura: didattica
Incipit: A lu altu et gluriusu principi segnuri Re Petru segundu, clarissimu re di Sichilia
Explicit: Aquì schumpi lu libru di Valeriu Maximu. Deo Gratias. Amen
Per il quadro completo delle varianti degli incipit vd. Tradizione diretta: manoscritti e Tradizione diretta: edizioni antiche.


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (2)
1. Madrid (Spagna), Biblioteca Nacional de España, 8820 = Madrid BNE 8820

2. Madrid (Spagna), Biblioteca Nacional de España, 8833 = Madrid BNE 8833

Indice della scheda


Storia della tradizione
Il volgarizzamento siciliano del Valerio Massimo è tramandato dai mss. Madrid BN 8820 e Madrid BN 8833 e si presenta come copia di qualche anno posteriore al testo originale. Viene segnalato all’attenzione degli studiosi da Francesco Ugolini (Ugolini 1953), che basa l’edizione critica esclusivamente sul cod. 8833, ritenendo il cod. B una trascrizione di A totalmente insignificante ai fini della constitutio textus. L’Ugolini dà l’assoluta precedenza alla pubblicazione del testo (Ugolini 1967) rimandando ad un volume successivo l’Introduzione seguita dalle Note e da un Indice Lessicale, successivamente redatto da Enzo Mattesini (Mattesini 1991).
Nel campo della prosa d’arte siciliana trecentesca la traduzione in volgare siciliano del Factorum et dictorum memorabilium libri di Valerio Massimo, redatta probabilmente intorno 1321 da Accurso da Cremona, riveste particolare rilievo. La compilazione può essere considerata come una raccolta di exempla, una scelta di esempi di vizi e di virtù, indirizzata oltre che alle sale di lettura, alle scuole di declamazione; si tratta dunque di una silloge che risulta utile sia per l’insegnamento che per il divertimento.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Briscoe 1998 = Valeri Maximi, Facta et dicta memorabilia, edidit J. Briscoe, 2 voll., Stutgardiae et Lipsiae, 1998.

Ugolini 1967 = Valeriu Maximu translatatu in vulgar Missinisi, a cura di Francesco A. Ugolini, Palermo, 1967 (Collezione di Testi Siciliani dei Secoli XIV e XV), Voll. I-II.

Edizioni significative
Mattesini 1991 = Indice lessicale, a cura di Enzo Mattesini, Vol. III del Valeriu Maximu Translatatu in Vulgar Messinisi per Accurso di Cremona, III, Palermo, Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani, 1991 (Collezione di testi siciliani dei sec. XIV-XV).

Altre edizioni
Bruno 1998 = Laura Regina Bruno, Sulla tradizione manoscritta del "Valerio Massimo tradotto in lingua siciliana": B non è un codex deus, (esame dell'inedito ms. B, ingiustamente ignorato dall'unica edizione esistente del volgarizzamento siciliano), in L'Antichità nella cultura europea del Medioevo / L'Antiquité dans la culture européenne au Moyen Âge, Ergebnisse der internationalen Tagung in Padua, 27.09-01.10.1997, hsgg. von R. Brusegan und A. Zironi, unter Mitwirkung von A. Berthelot und D. Buschinger, Greifswald, Reineke-Verlag, 1998, pp. 356-369.

Altra bibliografia
Bruni 1980 = Francesco Bruni, La cultura e la prosa volgare nel ‘300 e nel ‘400, in Storia della Sicilia, diretta da Rosario Romeo, Palermo, Società editrice Storia di Napoli, del Mezzogiorno e della Sicilia, IV, 1980, pp. 181-279.

Marchesi 1907 = Di alcuni volgarizzamenti toscani in codici fiorentini, a cura di Concetto Marchesi, in SR, V (1907), pp. 123-236.

Zampieri 1975 = Per l’edizione critica del volgarizzamento di Valerio Massimo. I. La Tradizione, a cura di Adriana Zampieri, in «Studi sul Boccaccio», diretti da Vittore Branca e Giorgio Padoan, Firenze, Sansoni, 1975-1976, vol. 9, pp. 21-41.

Indice della scheda