Ricerca nella pagina:
 
Università del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
Università del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Anonimo

(? - ?)

Diciotto [benedizioni] (redaz.)

di Laura De Padova

Notizie generali

Volgarizzamento di:
Anonimo, Šemona ‘eśre (ebraico)

Datazione: sec. XIV
Lingua/Dialetto: giudeo-italiano: koinè centro-meridionale, giudeo-italiano toscanizzato
Tipologia testuale: prosa
Genere: letteratura religiosa: orazioni, preghiere
Incipit: Benedetto Tu Domedet Det nostro e Det delli patri nostri
Explicit: Benedetto Tu Domedet che benedice lo popolo suo Israel in pace
Per il quadro completo delle varianti degli incipit vd. Tradizione diretta: manoscritti e Tradizione diretta: edizioni antiche.

Preghiera ebraica relativa alla liturgia quotidiana obbligatoria (tefilla). Di solito senza titolo in traduzione. Tutti i manoscritti risultano vergati in una grafia ebraica molto chiara. Nell'edizione di Fano 1506: «dice lo Šemona ‘eśre. Questo è lo Šemona ‘eśre» (in ebraico). Prima del testo delle Šemonà ‘eśre in tutti i manoscritti si cita il versetto (Sal. 51, 17): «Domedet le labbri mei apri e la bocca mea annunciara la lavoda toa».


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (4)
1. London (Regno Unito), British Library, 625 (Oriental 2443) = London BL 625 (Or. 2443)

2. London (Regno Unito), British Library, Oriental 10517 = London BL Or. 10517

3. New York City, NY (Stati Uniti d'America), Jewish Theological Seminary of America, 4076 = New York City, NY JTSA 4076

4. Parma (Italia), Biblioteca Palatina, Parmense, 3218 (De Rossi 7) = Pr BR Parm. 3218 (De Rossi 7)

Tradizione diretta: edizioni antiche (1)
1. Tefillot vulgar di tutto l'anno con la beraka del mesa e li cento berakot e li zemirot e li settanti due pesuqim , Mantova (ma Mantova), Ya'aqov Kohen Degazalo, 1561 = Anonimo Diciotto 1561

Indice della scheda


Storia della tradizione

Il volgarizzamento del testo Šemona ‘eśre (Diciotto [benedizioni]), preghiera ebraica della liturgia quotidiana, benché privo di edizione di riferimento, risulta tramandato da quattro manoscritti: London BL 625 (Or. 2443), London BL Or. 10517 , New York City, NY JTSA Mic. 4076 e Pr BR Parm. 3218 (De Rossi 7). Tutti i manoscritti sono vergati in una grafia ebraica molto chiara; non esistono infatti passi di difficile lettura, ad eccezione della benedizione "contra i dilatori e eretici" presente in London BL 625 (Or. 2443), benedizione cancellata dal censore ma che può comunque essere facilmente interpretata. Esistono numerose analogie tra i vari manoscritti quattrocenteschi che, nonostante le grafie differenti e la varietà morfologica, permettono di congetturare l'esistenza di una tradizione comune più antica, caratterizzata da tratti linguistici meridionali.
Prima del testo delle Šemona ‘eśre tutti i manoscritti riportano il versetto Sal. 51, 17: «Domedet le labbri mei apri e la bocca mea annunciara la lavoda toa».
Il volgarizzamento in esame vanta tre edizioni antiche: Fano 1506, Bologna 1538 e Mantova 1561. Le edizioni a stampa risultano quasi identiche alle traduzioni manoscritte, appartenendo ovviamente alla stessa tradizione testuale. Nell'edizione di Fano del 1506 si riscontrano però numerosi errori di stampa, per la maggior parte imputabili a confusioni tra lettere ebraiche simili, ad es. "primonjico" in luogo di "primotico", perchè, nella grafia manoscritta ebraica, la nun e la yod unite sono simili alla tet, errori quasi totalmente assenti nelle edizioni di Bologna e Mantova.

Indice della scheda


Bibliografia
Altra bibliografia
Cassuto 1930 = Umberto Cassuto, Les traductions judéo-italiennes du RituelREJ LXXXIX (1930), pp. 260-280.

Enciclopedie, repertori e cataloghi
Margoliouth 1899-1915 = George Margoliouth, Catalogue of the Hebrew and Samaritan manuscripts in the British Museum, 4 voll., London, 1899-1915.

Richler 2001 = Binyamin Richer, Hebrew Manuscripts in the Biblioteca Palatina in Parma, Jerusalem 2001.

Indice della scheda