Ricerca nella pagina:
 
Universitą del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
Universitą del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Anonimo

(? - ?)

Liber Menescalchia (inc.)

di Caterina Garozzo

Notizie generali

Volgarizzamento di:
Giordano Ruffo di Calabria, De cura equorum (latino)

Datazione: sec. XV fine
Lingua/Dialetto: siciliano
Tipologia testuale: prosa
Genere: veterinaria: mascalcia
Incipit: Incipit liber Menescalchia. Nui misseri Jurdanu Russu de Calabria volimu insiegnari a ckilli ki avinu a nutricari cavalli
Explicit: Explicit liber. Deo g(ratias). Amen
Per il quadro completo delle varianti degli incipit vd. Tradizione diretta: manoscritti e Tradizione diretta: edizioni antiche.
Il termine mascalcia designa nel Medio Evo l’arte della veterinaria e, oltre che dell’applicazione dei ferri e delle tecniche di forgiatura, si interessa anche della cura dell’aspetto esteriore dei cavalli.


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (1)
1. Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Italiano, III 27 (5008) = Ve BNM It. III 27

Indice della scheda


Storia della tradizione
Il Liber Menescalchia tramandato dal codice Ve BNM It. III 27 è la traduzione del De cura equorum di Giordano Ruffo, maniscalco di Federico II. Sulla datazione del volgarizzamento, condotto per mano di un copista anonimo, esistono ipotesi contrastanti: secondo Molin 1818, pp. XIV-XV, e Frati-Segarizzi 1909, pp. 329-330, il volgarizzamento potrebbe risalire alla fine del sec. XV, mentre Resta 1973, editore delle cc. 64r e 64v relative agli scongiuri, lo assegna alla fine del XIV secolo, senza però fornire elementi probatori a sostegno della sua ipotesi.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Gualdo 2005 = Ippiatria, a cura di Riccardo Gualdo, in EF, II, pp. 81-86.

Molin 1818 = Jordani Ruffi Calabriensis Hippiatria, nunc primum edente Hieronymo Molin Forojuliensi m. d. et in Gymnasio Patavino medicinae veterinariae professore, Patavii, typis Seminarii Patavini, 1818.

Edizioni significative
Frati-Segarizzi 1909 = Catalogo dei codici marciani italiani, I, a cura di Carlo Frati e Arnaldo Segarizzi, Modena, Tip. G. Ferraguti, 1909.

Altre edizioni
Delprato-Barbieri 1865 = Trattati di Mascalcia attribuiti a Ippocrate tradotti dall’arabo in latino da Maestro Moisč da Palermo volgarizzati nel secolo XIII, a cura di Pietro Delprato e Luigi Barbieri, Bologna, Romagnoli, 1865.

Lupis-Panunzio 1992 = Antonio Lupis e Saverio Panunzio, Caccia e pratica veterinaria a Napoli e nelle corti italiane del Quattrocento, Bari, Adriatica Editrice, 1992.

Resta 1973 = Gianvito Resta, Scongiuri in Siciliano in antichi trattati di mascalcia, in Ricerca Scientifica e mondo popolare. Atti del Convegno di studi sul tema «Aspetti e prospettive della ricerca demologica in Italia» (Messina 19-21 Gennaio 1970), promosso dall'Universita degli studi di Messina, Facolta di lettere e filologia moderna, Palermo, Manfredi, 1973, pp. 391-401.

Indice della scheda