Ricerca nella pagina:
 
Università del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
Università del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Anonimo

(? - ?)

Questioni naturali

di Claudia Burzio

Notizie generali

Volgarizzamento di:
Adelardo di Bath, Questiones naturales (latino)

Datazione: sec. XIII/XIV
Lingua/Dialetto: toscano
Tipologia testuale: prosa
Genere: enciclopedie


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (2)
1. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Palatino, 102 = Fi BNC Pal. 102

2. Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Strozziano, II IV 264 = Fi BNC Stroz. II IV 264

Indice della scheda


Storia della tradizione
Una traduzione non «letterale» e non «passiva dell'opera di Adelardo» (Geymonat 2000, p. XV) è tramandata dai libri centrali delle Questioni filosofiche, «testo dell'Italia centrale costituito da un insieme di quesiti d'argomento per lo più scientifico databile ai primi del Trecento» (Geymonat 2001, p. 299), edito da Francesca Geymonat sulla base di due manoscritti superstiti: Fi BNC Pal. 102 [P] e Fi BNC Stroz. II.iv.264 [S]. «I due codici sono (...) indipendenti tra loro, benché abbiano verosimilmente un antenato comune, di fatto un archetipo della tradizione a noi nota» (Geymonat 2000, p. XXI, nota 25).
«Il confronto tra le due edizioni del testo latino», Muller 1934 e Burnett 1998, «e le Questioni in volgare rivela che queste ultime traducono da una versione delle Questiones che si distacca spesso da quella dei codici più autorevoli per allinearsi con lezioni a volte deteriores più vulgate» (Geymonat 2001, p. 300). All'inizio del secondo libro l'autore delle Questioni filosofiche dichiara esplicitamente di aver scelto di volgarizzare un'opera latina per stendere la sezione fisica del suo trattato (cfr. Geymonat 2000, p. XIV e p. 50, nota 2), mentre da Adelardo di Bath «non derivano il terzo libro (relativo agli elementi e molto breve) né la parte del quarto libro dedicata alle donne, a proposito delle quali le Questiones naturales non offrivano materiale sufficiente» (Geymonat 2000, p. XVI). Il trattatista «segue sì la falsariga» delle Questiones naturales di Adelardo, «ma ne confuta spesso le opinioni prediligendo teorie più coerenti con l'aristotelismo di fine Duecento» (Geymonat 2000, p. XV).     

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Geymonat 2000 = «Questioni filosofiche» in volgare mediano dei primi del Trecento. Edizione critica con commento linguistico a cura di Francesca Geymonat, 2 voll., Pisa, Scuola Normale Superiore, 2000.

Edizione/i di riferimento delle opere collegate
Burnett 1998 = Adelard of Bath, Conversations with his Nephew, On the Same and the Different, Questions on Natural Science, and On Birds, Edited and translated by Charles Burnett, with the collaboration of Italo Ronca, Pedro Mantas España and Baudouin Van den Abeele, Cambridge, Cambridge University Press, 1998.

Edizioni significative delle opere collegate
Müller 1934 = Die Quaestiones Naturales des Adelardus von Bath, herausgegeben und untersucht von Martin Müller, Münster, Verlag der Aschendorffschen Verlagsbuch-handlung, 1934 (Beiträge zur Geschichte der Philosophie und Theologie des Mittelalters, XXXI, 2).  

Bibliografia filologica
Geymonat 2001 = Francesca Geymonat, Le Questioni filosofiche alla luce della nuova edizione delle Questiones naturales di Adelardo di Bath, in Le parole della scienza. Scritture e tecniche scientifiche in volgare (secoli XIII-XV). Atti del Convegno (Lecce, 16-18 aprile 1999), a cura di Riccardo Gualdo, Galatina, Congedo, 2001, pp. 299-305.

Indice della scheda