Ricerca nella pagina:
 
Universitą del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
Universitą del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Anonimo

(? - ?)

Frammenti delle Vite dei ss. Padri (redaz.)

di Caterina Garozzo

Notizie generali

Volgarizzamento parziale di:
Domenico Cavalca, Vite dei Santi Padri (toscano)

Datazione: sec. XV
Lingua/Dialetto: siciliano
Tipologia testuale: prosa
Genere: letteratura religiosa (generale)
Incipit: Affliggiasi omni iornu pirfina ki di menti li passau omni temptacioni carnali
Explicit: Et l’abati Apollo sintendu zo ki era factu si lu asdcuntrau et accustandu ad illu si
Per il quadro completo delle varianti degli incipit vd. Tradizione diretta: manoscritti e Tradizione diretta: edizioni antiche.


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (1)
1. Catania, Archivio di Stato, Frammenti Not. I, vol. 109 anno 1562-63 = Ct AS Frammenti Not. I, vol. 109 anno 1562-63

Indice della scheda


Storia della tradizione
I Frammenti delle Vite dei ss. Padri conservati a Catania, presso l'Archivio di Stato, nel codice Ct AS Frammenti Not. I, vol. 109 anno 1562-63, e ritrovati nei fogli di guardia fra i volumi di Minute dei Notai del sec. XVI, sono il volgarizzamento di alcuni exempla tratti dalle Vitae Patrum, e precisamente «esempi» facenti parte del gruppo di «detti ed esempi contro la tentazione carnale» che si leggono nella terza parte del testo toscano tradotto da Domenico Cavalca (Naselli 1935, p. 98).
Il testo in volgare siciliano racconta la vita di alcuni monaci che combattono contro la tentazione carnale e di altri che, caduti nel peccato, cercano di redimersi. Naselli 1925il volgarizzamento probabilmente è stato eseguito da un religioso siciliano residente in Calabria: in questa regione ancora nel Trecento, oltre alle tradizioni di vita anacoretica, esistevano anche raccolte librarie particolarmente ricche di codici latini e greci, come quella di San Giovanni a Carbonara, dalla quale proviene il volgarizzamento siciliano della Vita di S. Onofrio.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Naselli 1935 = Frammenti inediti delle «Vite dei SS. Padri» in volgare siciliano del sec. XIV, in Studi di letteratura antica siciliana, a cura di Carmelina Naselli, Catania, Muglia, 1935.

Edizione/i di riferimento delle opere collegate
Naselli 1925 = Domenico Cavalca, a cura di Carmelina Naselli, «Il Solco», Città di Castello, p. 52.

Edizioni significative delle opere collegate
Delcorno C. 1992 = Domenico Cavalca, Cinque vite di eremiti, Dalle «Vite dei Santi Padri», a cura di Carlo Delcorno, Marsilio, Venezia, 1992.

Altra bibliografia
Bruni 1980 = Francesco Bruni, La cultura e la prosa volgare nel ‘300 e nel ‘400, in Storia della Sicilia, diretta da Rosario Romeo, Palermo, Società editrice Storia di Napoli, del Mezzogiorno e della Sicilia, IV, 1980, pp. 181-279.

Indice della scheda