Ricerca nella pagina:
 
UniversitÓ del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
UniversitÓ del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Anonimo

(? - ?)

De aquisicione insule Sicilie per Archadium facta rebellione Maniachij

di Giovanna Cannav˛

Notizie generali

Volgarizzamenti:
Anonimo, Acquistamentu (lu) di lu Regno di Sichilia factu per Archadiu depoy di la rebellioni di Maniachi in lo Regno (siciliano)

Datazione: sec. XIV ultimo quarto
Lingua/Dialetto: latino
Tipologia testuale: prosa
Genere: storia: cronaca
Opera di area messinese, inedita e ignota alla maggior parte degli studiosi (Crescimbeni 1698, p. 61 ne ha pubblicato solo il Sonecto composto per lo nobili Pandulfo de Franchi inserito lungo la narrazione), questa cronaca racconta i fatti più importanti avvenuti in Sicilia dai leggendari tempi di Menelao fino al 1378, per quanto alcuni testimoni e Lu acquistamentu di lu Regno di Sichilia, volgarizzamento siciliano della stessa, rechino una aggiunta quattrocentesca, nella quale la descrizione degli eventi giunge fino al 1428.
La De aquisicione presenta la medesima struttura della Cronica Sicilie, fonte principale, ma non unica, di cui si serve l’anonimo autore per descrivere gli avvenimenti fino al 1348. Dopo questa data, con la quale si interrompe la suddetta Cronica, l’anonimo continua la narrazione utilizzando altre fonti o, forse, procedendo autonomamente (per ulteriori approfondimenti cfr. Cannavò 2006, pp. 64-82).
L’opera è stata segnalata per la prima volta da Rossi-Taibbi 1953 (pp. 253-254 e 258-259) che ne ha elencato sei testimoni manoscritti: 1. Barcelona BC 990 (parziale); 2. Barcelona BC 1034 (completo); 3. Na BN XIII D 104 (completo); 4. Na BN V G 29 (parziale); 5. Pc BCPL Pall. 225 (parziale e mutilo); 6. Pa BC Qq E 24 (parziale). A questi codici vanno aggiunti quello segnalato da Colletta 2005a, p. 571 n. 22, ossia Pa SSSP I B 33 (parziale), e ancora Pa BC Qq C 96 (parziale) e Pa SSSP I C 6, per i quali cfr. Cannavò 2006, pp. 46-47. Di recente Colletta 2007, p. 227, ha segnalato il nuovo codice Rm BV N 2/2.
Per un primo tentativo di razionalizzazione dell’immagine dell’intera tradizione della De aquisicione cfr. Cannavò 2006, pp. 41-61.