Ricerca nella pagina:
 
Università del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
Università del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Di Bosco, Guido da Nardò

(sec. XV - sec. XV?)

Specchio di coscienza

di Carlo Marzano

Notizie generali

Traduzione di:
Antonio Pierozzi da Firenze, Omnis mortalium cura (toscano)

Datazione: sec. XV fine
Lingua/Dialetto: salentino
Tipologia testuale: prosa
Genere: letteratura religiosa: confessionale


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (1)
1. Paris (Francia), Bibliothèque Nationale de France, Italien, 595 = Paris BNF It. 595

Tradizione diretta: edizioni antiche (8)
1. Antonino da Firenze, s., OP., Confessionale «Omnis mortalium cura» Specchio di coscienza; Trattato dell’escomunicazione., Milano, 1470 circa = Antonino 1470

2. Antonino da Firenze, s., OP., Confessionale «Omnis mortalium cura» Specchio di coscienza; Trattato dell’escomunicazione, Bologna, Baldassarre Azzoguidi, 1472 = Antonino 1472

3. Antonino da Firenze, s., OP., Confessionale «Omnis mortalium cura» Specchio di coscienza. [Segue:] Libretto de dottrina cristiana, Venezia, Cristoforo Arnoldo, 1473 = Antonino 1473

4. Antonino da Firenze, s., OP., Confessionale «Omnis mortalium cura» Specchio di coscienza, Firenze, 1475 circa = Antonino 1475a

5. Antonino da Firenze, s., OP., Confessionale «Omnis mortalium cura» Specchio di coscienza; Trattato dell’escomunicazione, Mantova, Paul Butzbach, 1475 circa = Antonino 1475b

6. Antonino da Firenze, s., OP., Confessionale «Omnis mortalium cura» Specchio di coscienza; Trattato dell’escomunicazione, Napoli, Giovanni Adamo di Polonia e Nicolò Luciferi, 1478 = Antonino 1478

7. Antonino da Firenze, s., OP., Confessionale «Omnis mortalium cura» Specchio di coscienza. [Segue:] Libretto de dottrina cristiana, Roma, Eucharius Silber, 1483 = Antonino 1483

8. Antonino da Firenze, s., OP. [Confessionale «Omnis mortalium cura»] Specchio di coscienza. Opera di s. Antonino arcivescovo di Fiorenza… con la Vita di quello fatta dal r. m. Frosino Lapini. In Fiorenza, appresso Bartholomeo Sermartelli,, Firenze, Bartholomeo Sermartelli, 1569 = Antonino 1569

Indice della scheda


Storia della tradizione

Gli scritti di Antonio Pierozzi (sant’Antonino), moralista domenicano e arcivescovo di Firenze dal 1446, conobbero una grande fortuna editoriale; in particolare, i confessionali in volgare sono ripetutamente stampati tra Quattrocento e Cinquecento. La Summa theologiae o Summa moralis, l’opera maggiore di sant’Antonino, realizzata tra il 1440 e il 1459, raccoglie i due manuali per i confessori, il Defecerunt in latino e il Curam illius habe o Medicina dell’anima in volgare, e il manuale per i penitenti, l’Omnis mortalium cura o Specchio di coscienza anche questo in volgare, composti nella prima metà del secolo XV (cfr. Turrini 1991, pp. 339-359; D’Addario, pp. 528 e 531).
Il Defecerunt – il testo più impegnativo di sant’Antonino –, riedito una cinquantina di volte fino alla fine del XVI secolo, è stato anche oggetto di una operazione di volgarizzamento (cfr. Paoli 1999, p. 14).
Per quanto riguarda il manuale per i penitenti, l’Omnis mortalium cura o Specchio di coscienza – la prima opera di sant’Antonino a essere stampata –, la prima edizione è quella di Milano, del 1470, alla quale seguono quelle di Bologna, Venezia, Firenze, Mantova e Napoli, dove viene pubblicata per cura di Giovanni Adamo di Polonia e Nicolò Luciferi una prima volta nel 1478, e nuovamente nel 1496 (cfr. Turrini 1991, pp. 353-356; Coluccia 1993, pp. 556-557 e nota 116). Nell’edizione di Venezia del 1473 è stampato in appendice al confessionale un Libreto de la doctrina christiana – considerato il primo manuale per l’insegnamento della dottrina cristiana stampato in volgare in Italia – tradizionalmente attribuito al santo (ma sulla discussa paternità dell’opera cfr. Aranci 1996, segnalato da Paoli 1999 [p. 5, nota 24 della versione digitale]).
Sul finire del secolo XV, l’amanuense salentino Guido di Bosco da Nardò, – come sant’Antonino, appartenente dell’Ordine dei Predicatori – trascrive il confessionale per penitenti Omnis mortalium cura dell’arcivescovo fiorentino, il Paris BNF It. 595: potremmo quindi parlare di un volgarizzamento dal toscano verso il salentino (analogamente a quanto si è scritto più volte per la situazione siciliana, ad esempio per il Libru di li vitii et di li virtudi studiato da Bruni 1973), pur se in questo caso la trascrizione presenta più modesti interventi, anche di tipo linguistico, da parte del copista. Di questo manoscritto sappiamo che appartenne alla biblioteca del conte Angilberto del Balzo, come risulta dall’inventario dei manoscritti posseduti dal conte: «Jtem lo libro d(e) Sum(m)a fr(atr)is Antoninj. Jn ca(r)ta bo(m)bicis.» (n. 24); o anche, probabilmente: «Jte(m) libro de confexione. Jn carta bo(m)bicis.» (n. 55); «Jtem libretto uno alt(ro) d(e) confexione. Jn ca(r)ta bonbicis.» (n. 62); «Jte[m] libro uno altro d(e) (con)fexione. Jn carta bonbicis.» (n. 66) (cfr. Coluccia 2005, p. 160, nota 90 e 91; l’inventario, contenuto nel ms. Lat. 8751 D della Nazionale di Parigi, alle cc. 137r-188v, è pubblicato da De Marinis 1969, I, pp. 162-164).
Il testo ricopiato da Guido «conserva evidenti tracce dell’antigrafo toscano, pur se non mancano fenomeni grafici e fonomorfologici che riconducono al Salento» (Coluccia 2005, p. 160-161 e note 92-93).

 

 

© Copyright: Carlo Marzano 2007
La scheda è stata pubblicata il 31-12-2007; la data in calce si riferisce esclusivamente all’ultimo aggiornamento.

Una prima redazione della scheda è stata allestita per la sua tesi di laurea triennale da Stella Trazza (tutore Marzano) e successivamente rielaborata per la pubblicazione in questa sede da Carlo Marzano.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizioni significative delle opere collegate
Aranci 1996 = G. Aranci (a cura di), Libretto della dottrina cristiana attribuito a S. Antonino arcivescovo di Firenze, Firenze, Pontecorboli, 1996.

Bibliografia filologica
Aranci 1992 = G. Aranci, I “confessionali” di S. Antonino Pierozzi e la tradizione catechistica del ‘400, in «Vivens Homo», 3 (1992), pp. 273-292.

Bruni 1973 = Libru di li vitii et di li virtuti, a cura di Francesco Bruni, Palermo, Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani, 1973 (Collezione di testi siciliani dei secoli XIV e XV, 12, 13, 14).

Coluccia 1993 = Rosario Coluccia, Lingua e cultura fino agli albori del Rinascimento, in Storia di Lecce. Il Medioevo, a cura di Benedetto Vetere, Bari, Laterza, 1993, pp. 487-571.

Coluccia 2002 = Rosario Coluccia, Scripta mane(n)t. Studi sulla grafia dell'italiano, Galatina, Congedo, 2002.

Coluccia 2005 = Rosario Coluccia, Lingua e politica. Le corti del Salento nel Quattrocento, in Viti 2005, pp. 129-172.

Orlandi 1962 = Stefano Orlandi, Bibliografia antoniniana: descrizione dei manoscritti della vita e delle opere di S. Antonino O. P. Arcivescovo di Firenze e degli studi stampati che lo riguardano, Città del Vaticano, Tipografia Poliglotta Vaticana, 1962.

Paoli 1999 = Maria Pia Paoli, Sant'Antonino «vere pastor et bonus pastor»: storia e mito di un modello, in Garfagnini-Picone 1999, pp. 83-139 [distribuito in formato digitale da «Storia di Firenze. Il portale per la storia della città», consultabile all’indirizzo Internet: http://www.storiadifirenze.org].

Turrini 1991 = Miriam Turrini, La coscienza e le leggi. Morale e diritto nei testi per la confessione nella prima età moderna, Bologna, Il Mulino, 1991.

Altra bibliografia
Bargellini 1980 = Piero Bargellini, Sant'Antonino da Firenze, Brescia, Morcelliana, 19803.

Calzolai 1961 = Carlo Celso Calzolai, Frate Antonino Pierozzi dei domenicani, Arcivescovo di Firenze, Roma, Presbyterium, 1961.

D'Addario = A. D'Addario, Antonino Pierozzi, santo, in DBI, III, pp. 525-532.

DHGE = Dictionnaire d’histoire et géographie ecclésiastique, edito da Alfred Baudrillart [poi da R. Aubert], Paris, Letouzey et Ané, 1912-.

Jacobson Schutte 1983 = Anne Jacobson Schutte, Printed Italian Vernacular Religious Books. 1465-1550: a finding list, Genève, Librairie Droz, 1983.

Kaeppeli 1970-1980 = Thomas Kaeppeli, Scriptores Ordinis Praedicatorum Medii Aevi, 3 voll., Roma, Istituto Storico Domenicano, 1970-1980.

Michaud-Quantin 1962 = Pierre Michaud-Quantin, Sommes de casuistique et manuels de confession au moyen âge (XIIe-XVIe siècles), Louvaine-Lille-Montreal, Nauwelaerts, 1962 (Analecta Mediaevalia Namurcensia, 13).

Morçay 1914 = Raoul Morçay, Saint Antonin, Archevêque de Florence 1389-1459, Paris, Gabalda, 1914.

Rusconi 1984 = Roberto Rusconi, Dal pulpito alla confessione. Modelli di comportamento religioso in Italia tra 1470 circa e 1520 circa, in Prodi-Johanek 1984, pp. 259-315.

Rusconi 1986 = Roberto Rusconi, "Confessio generalis". Opuscoli per la pratica penitenziale nei primi cinquanta anni dalla introduzione della stampa, in I Frati Minori tra ‘400 e ‘500. Atti del XII Convegno internazionale (Assisi, 18-19-20 ottobre 1984), Assisi, 1986, pp. 189-227.

Enciclopedie, repertori e cataloghi
De Marinis 1947-1952 = Tammaro De Marinis, La biblioteca napoletana dei re d'Aragona, 4 voll., Milano, Hoepli, 1947-1952.

De Marinis 1969 = Tammaro De Marinis, La biblioteca napoletana dei re d’Aragona. Supplemento, 2 voll., Verona, Valdonega, 1969.

Indice della scheda