Ricerca nella pagina:
 
Università del Salento, della Basilicata, di Catania,
di Torino, Scuola Normale Superiore di Pisa
Università del Salento, di Catania, di Napoli "L'Orientale",
di Salerno, Scuola Normale Superiore di Pisa
SALVIt - Studio, Archivio e Lessico dei Volgarizzamenti Italiani

Anonimo

(? - ?)

Regula di Santu Benedittu abbati (inc.)

di Ferdinando Raffaele

Notizie generali

Volgarizzamento di:
Benedetto da Norcia, Regula Sancti Benedicti (latino)

Lingua/Dialetto: siciliano
Tipologia testuale: prosa
Genere: letteratura religiosa: regola monastica
Incipit: Incomenza lu proemiu. Asculta, figlu, li precetti di lu to maistru et inclina l’urichi di lu to cori, e volunterimenti intendi l'ammonitioni di lu to piatusu patri
Explicit: e tandu finalmenti, deffendenduti Diu, perverrai a li chui alti culmi di dotrina e di li virtuti, chi havimu supra declaratu. Amen. Finixi la regula di santu Benedittu abbati. Laus Deo
Per il quadro completo delle varianti degli incipit vd. Tradizione diretta: manoscritti e Tradizione diretta: edizioni antiche.


Tradizione dell'opera   (breve / estesa)
Tradizione diretta: manoscritti (1)
1. San Martino delle Scale, Biblioteca dell'Abbazia, I A 3 = San Martino delle Scale I A 3

Indice della scheda


Storia della tradizione
La Regula è tràdita da un unico testimone, il ms. San Martino delle Scale I A 3, che secondo il suo editore, Francesco Branciforti, è una copia, peraltro fortemente toscanizzata, di un antigrafo quattrocentesco (cfr. Branciforti 1953, p. XX). Com’è ben noto, la Regula Benedicti ebbe una vastissima diffusione manoscritta, rispetto alla quale gli studiosi distinguono tre principali tradizioni: quella cosiddetta pura, quella interpolata e quella che contamina le due precedenti (cfr. Pricoco 1995, pp. XLIV-LIV). Il modello della Regula siciliana sembra appartenere al secondo ramo (cfr. Branciforti 1953, p. XX, n. 27; ma cfr. anche Cornagliotti 1986, p. 120). La Regula Benedicti, peraltro, è stata ampiamente volgarizzata sia in area italiana (cfr. Cornagliotti 1981), sia nel resto del mondo romanzo.

Indice della scheda


Bibliografia
Edizione/i di riferimento
Branciforti 1953 = Francesco Branciforti, Regole, costituzioni, confessionali e rituali, Palermo, Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani, 1953 (Collezione di testi siciliani dei secoli XIV e XV, 3).

Bibliografia filologica
Cornagliotti 1981 = Anna Cornagliotti, Le traduzioni medievali in volgare italiano della Regula S. Benedicti, in «Benedictina», XXVIII (1981), pp. 283-307.

Cornagliotti 1986 = Anna Cornagliotti, La traduzione siciliana della Regula Sancti Benedicti e la tradizione italiana, in «Bollettino del Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani», 15 (1986), pp. 114-124.

Indice della scheda